Privacy Policy

facebook
instagram

 / BLOG

Un nuovo Caravaggio all'orizzonte!

2021-04-08 12:45

Federica Pagliarini

News,

Un nuovo Caravaggio all'orizzonte!

A Madrid è stato scoperto un nuovo dipinto del Caravaggio. Doveva essere venduto all'asta, ma è stato prontamente fermato.   È fresca di ieri la notiz

 

 

 

A Madrid è stato scoperto un nuovo dipinto del Caravaggio. Doveva essere venduto all'asta, ma è stato prontamente fermato.

 

 

attr-caravaggio-ecce-homo-ansorena-1617872303.jpeg

È fresca di ieri la notizia di un ipotetico nuovo dipinto di Caravaggio. Si tratta di un "Ecce Homo", che doveva essere venduto a Madrid, dalla casa d'aste Ansorena, per la cifra base di 1,500€. Era stato attribuito alla scuola di José de Ribera.

A trovare il dipinto sono stati due mercanti: Marco Voena e Fabrizio Moretti.

 

La studiosa che ha avanzato il nome di Caravaggio è stata la bravissima e famosissima Maria Cristina Terzagni (che tra l'altro aveva curato una recente mostra a Napoli nel 2019: "Caravaggio a Napoli" a Capodimonte). Da subito le è apparso chiaro che il quadro non potesse essere della cerchie del de Ribera. Non tutti però sono d'accordo con lei, come Nicola Spinosa, che parla di un artista "caravaggesco". 

 

Si notano delle somiglianze innegabili con un altro "Ecce Homo" che si trova a Genova, a Palazzo Bianco. Inoltre ci sono legami con la "Salomè con la testa del Battista" del Prado, oltre che con la "Madonna del Rosario" dipinta dal Merisi a Napoli, ma conservata oggi a Vienna. Il quadro ritrovato fa parte quindi dei dipinti realizzati nel periodo napoletano.

 

Sappiamo da alcuni documenti che Caravaggio dipinse un "Ecce Homo" nel 1605 per il cardinale Massimo Massimi. Circa trent'anni dopo un "Ecce Homo" è presente nell'inventario della collezione di Juan de Lezcano, ambasciatore spagnolo presso la Santa Sede. Il quadro si trova in Italia fino al 1657, poi nel 1659 arriva in Spagna e da questo momento non si sa più nulla. 

 

Il "Caravaggio ritrovato" aveva il numero di lotto 229, doveva essere venduto, ma lo stato Spagnolo ha messo bloccato tutto, mettendo il vincolo e il diritto di prelazione per poterlo comprare. Chissà se lo prenderà il Prado! Se fosse davvero un Caravaggio sarebbe un ottimo affare!

Vedendolo di primo acchitto, il dipinto sembra rifarsi, in modo molto attento, all' "Ecce Homo" di Genova, ma anche alla "Salomè" del Prado. I colori e le fisionomie sono quelle. In ogni caso anche sull' "Ecce Homo" di Palazzo Bianco a Genova non ci sono pareri unanimi. Non tutti infatti sono d'accordo sull'attribuzione a Caravaggio (all'inizio infatti si riteneva fosse una copia di Lionello Spada e solo nel 1954 è stato attribuito al Merisi). 

 

L' "Ecce Home" ritrovato a Madrid dovrà anche essere sottoposto ad un restauro e pulitura che, speriamo, saranno fatte al più presto. Appena si potrà sapere di più, sarò interessante vedere le vicissitudini che si alterneranno sulla sua attribuzione e su quella della versione di Genova. Infatti, su quest'ultimo dipinto, ci sono due diverse strade attributive: una lo vede legato al ligure Giannettino Doria e l'altra proprio alla collezione di Juan de Lezcano. 

 

Vedremo quali saranno i risvolti. Voi cosa ne pensate?

 

Federica Pagliarini

 

[fonti: Repubblica, Finestre sull'Arte, Il Sussidiario]

caravaggioeccehomo-1617875350.jpeg

Iscriviti alla Newsletter

Lasciaci la tua mail e rimani aggiornato su tutti i nuovi servizi di Antiquariato.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder